Arte moderna

L’aereo centra pieno il treno, scene di panico.

Il ragazzo era saltato giù dal finestrino sulla pensilina di cemento e catrame e cominciato a correre lungo la striscia gialla dall’altra parte. Scene di panico, questa volta rumoroso.

L’aereo ha centrato la porta del vagone, dritto dall’altra parte voleva uscire, ma una strana concomitanza di leggi fisiche lo aveva incastrato tra gli stipiti e appoggiato alla pensilina: un capolavoro dell’arte moderna.

Anche i colori della campagna e le macchine e l’uomo che prendeva il caffè, avevano osservato lo straordinario balletto d’acciaio, il gol segnato dalla macchina volante, dal pilota capocannoniere: l’urlo della folla dopo lo schianto.

Scene di panico silenzioso e il ragazzo vede l’aereo che plana e più avanti placido atterra. E le valige da una parte e gli uomini da un’altra a cercare amanti lavori fotografie casa: ma questo no, non lo vede.

Advertisements

About davidnapolitano

Going...to the other side of the morning.
This entry was posted in poesia, poetry, racconti, Uncategorized and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s